Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'accordo

Cisco Italia e Polizia di Stato alleati sulla sicurezza online

A formare la convenzione Franco Gabrielli e Agostino Santoni. La partnership rientra nel programma del Viminale per il potenziamento della prevenzione della criminalità informatica grazie anche alla cooperazione con gli operatori del settore

09 Mag 2019

Antonello Salerno

Polizia di Stato e Cisco Systems Italia alleati per migliorare la sicurezza della navigazione degli utenti in Internet. A firmare la convenzione sono stati il capo della Polizia, Franco Gabrielli, e l’amministratore delegato di Cisco Systems Italia, Agostino Santoni, alla presenza del direttore centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti speciali della Polizia di Stato, Armando Forgione e il direttore del servizio Polizia Postale, Nunzia Ciardi. 

La partnership, si legge in un comunicato della Polizia, rientra nell’ambito delle direttive impartite dal ministro dell’Interno per il potenziamento dell’attività di prevenzione alla criminalità informatica attraverso iniziative di cooperazione con gli operatori che forniscono prestazioni essenziali.

L’accordo prevede una collaborazione per iniziative per la condivisione delle rispettive competenze, con l’obiettivo di migliorare i meccanismi di sicurezza offerti agli utenti della Rete durante la loro navigazione.

“La Polizia Postale – recita la nota – è quotidianamente impegnata a garantire la sicurezza di chi naviga in Internet anche attraverso le attività di prevenzione svolte dal Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online”.

Dal canto suo Cisco, prosegue il comunicato, ha contribuito in modo fondamentale allo sviluppo delle infrastrutture Internet, aumentandone la sicurezza.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5