Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La soluzione

Assicurazioni e AI: ecco le nuove soluzioni per valutare i sinistri

GFT Italia, IBM e Quattroruote Professional sviluppano Ide, il servizio che utilizza l’intelligenza artificiale per interpretare gli incidenti. Procedure più semplici, costi ridotti e tempi più rapidi, abbassando il rischio di frodi

29 Ott 2019

A. S.

L’intelligenza artificiale come strumento per le assicurazioni nel campo automobilistico. E’ l’ambito su cui hanno unito le forze Gft Italia, business partner di Ibm specializzato nella trasformazione digitale del settore finanziario, assicurativo e industriale, Ibm e Quattroruote Professional. Dalla loro collaborazione è nata Ide, acronimo che sta per  Intelligent Damage Evaluation”, servizio per le compagnie assicurative che integra competenze, tecnologie e processi per analizzare e valutare i sinistri, automatizzando e semplificando le procedure.

Le nuove tecnologie nel  settore assicurativo 

Innovare il modello di business e l’offerta di servizi nel settore delle assicurazioni grazie alle nuove tecnologie vuol dire innanzitutto rispondere alle crescenti esigenze degli utenti. Logica che vale a maggior ragione per la gestione dei sinistri auto, dove automatizzare e semplificare le procedure è diventato must, che porta con sé due conseguenze estremamente importanti: l’ottimizzazione dei costi e la riduzione delle tempistiche per la gestione delle pratiche. In questo ambito Ide riesce a coniugare tecnologie, dati e competenze di Gft Italia, Ibm e Quattroruote Professional.

Cos’è Ide

Il sistema si basa sui servizi Ibm Watson per la componente tecnologica, a partire dalla Object Detection che individua le componenti dell’auto presenti nell’immagine che l’utente scatta con uno smartphone, verificando, su ogni componente individuato, la presenza o meno di un danno e classificandone la gravità in base a criteri predefiniti. A questo punto interviene Quattroruote Professional, che possiede le banche dati auto e ricambi/tempari, e che ha messo a disposizione la possibilità di identificare i componenti di tutti i brand automobilistici. Grazie a queste informazioni Quattroruote Professional ha fornito a Ide le competenze specifiche per la preventivazione dei danni ai veicoli con un tool di valutazione in grado di calcolare i preventivi grazie alll’esame della lista dei componenti danneggiati. Quanto a Gft Italia, ha messo a disposizione la proprie competenze da system integrator:  ha cioè creato un sistema che riceve e analizza gli output dei partner ed è in grado di inviare in tempo reale i preventivi del sinistro al cliente e alla compagnia assicurativa.

Barberi (Gft Italia): “Servizio unico grazie all’integrazione di dati, tecnologie e processi”

“Ci serviva un approccio differente dal passato: per questo dovevamo collaborare con partner innovativi come Ibm e Quattroruote Professional, che ci permettessero di indirizzare i tre elementi fondamentali di questa soluzione, ovvero dati, tecnologie e processi – sottolinea Maximiliano Barberi, insurance client unit delivery manager Gft Italia – Siamo certi di aver creato un servizio unico nella sua categoria, in grado non solo di accelerare le operazioni di gestione dei sinistri, riducendo i tempi delle pratiche, ma anche di contribuire ad abbassare il rischio di frodi, minimizzando il tempo intercorrente dalla denuncia alla liquidazione. La soluzione, inoltre, permette di estendere l’offerta di servizi digitali agli utenti, oltre l’area dei sinistri, per esempio per effettuare un preventivo di riparazione per la propria auto o un’auto che si desidera acquistare. Per Gft il settore assicurativo costituisce un pilastro chiave della strategia globale di diversificazione, per supportare lo sviluppo del business ed offrire la nostra consolidata expertise tecnologica a clienti in mercati differenti.”

La Volpe (Ibm): “Così acceleriamo l’evoluzione del mercato”

“Il cloud si è evoluto in breve tempo da alternativa tecnologia per ridurre i costi dell’IT a piattaforma per la trasformazione aziendale – spiega Alessandro La Volpe, vice president di Ibm Cloud & Cognitive Software per l’Italia – La fusione di intelligenza artificiale e cloud è sia una fonte di innovazione sia un mezzo per accelerare l’evoluzione del mercato. Questa soluzione sviluppata da Gft e basata sui servizi Ibm Watson in cloud è un esempio di come idee innovative e tecnologie possano aprire nuovi scenari e modelli di business”.

Caligaris (Editoriale Domus): “Ide coglie le nuove esigenze dl mercato”

“Ide è uno strumento innovativo che coglie le mutate e mutevoli esigenze del mercato assicurativo offrendo un supporto affidabile e assolutamente inedito – conclude Luigi Caligaris, business unit professional director di Editoriale Domus – Noi di Quattroruote Professional siamo orgogliosi di aver contribuito concretamente alla sua realizzazione confermando quella che da oltre trent’anni è la nostra mission: garantire ai professionisti dell’intero settore automotive soluzioni digitali, banche dati, formazione e consulenza di alto livello qualitativo. Con un unico obiettivo: creare valore per l’intera filiera in Italia e all’estero. Un valore aggiuntivo che siamo certi Ide offrirà”. 

Immagine fornita da Shutterstock.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5