Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

sicurezza IoT

Sicurezza IoT, le migliori pratiche per ridurre i rischi

Enisa (European Network and Information Security Agency) ha censito le migliori best practice per la sicurezza informatica in ambito smart manufacturing:

25 Feb 2019

La grande diffusione di Industria 4.0 ha delle conseguenze rilevanti sulla sicurezza informatica, dal momento che l’apertura dei sistemi industriali alla rete comporta l’inevitabile rischio di “aprire” le porte degli stabilimenti industriali all’azione del cybercrime. La buona notizia è che, persino in questo ambito così nuovo dal punto di vista temporale, esistono già degli esempi di buone pratiche che possono essere adottate per ridurre le diverse tipologie di rischio, che sono state censite da uno studio ENISA (European Network and Information Security Agency) sulla sicurezza delle innovazioni IoT nel contesto di Industry 4.0 e Smart Manufacturing.

In particolare, lo studio contiene la mappatura delle misure di sicurezza relative all’uso di IoT in Smart Manufacturing e Industry 4.0. Tali  linee guida e le misure di sicurezza elencate nello studio mirano a migliorare la protezione delle organizzazioni che hanno adottato o prevedono di adottare dispositivi e soluzioni Industrial IoT per l’automazione nelle operazioni industriali. L’obiettivo dello studio è servire da punto di riferimento per promuovere la collaborazione sulla sicurezza Industry 4.0 e Industrial IoT in tutta l’Unione europea e aumentare la consapevolezza delle minacce e dei rischi pertinenti, con particolare attenzione al motto “security for safety”. Per accedere al report completo occorre andare su questa pagina. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
ENISA

Approfondimenti

I
industria 4.0
S
sicurezza IoT

Articolo 1 di 5