Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Pagamenti digitali

L’AI di Visa per la prevenzione delle frodi nei pagamenti

Dalla pioneristica introduzione dell’AI nei pagamenti, la tecnologia Visa Advanced Authorization punta ad aiutare le istituzioni finanziarie a identificare e reagire tempestivamente ai modelli e ai trend emergenti nell’ambito delle frodi

19 Giu 2019

Claudia Costa

Pioniera nell’utilizzo di reti neurali modellate sul cervello umano per analizzare il grado di rischio dei pagamenti digitali, Visa ha messo a punto uno strumento evoluto basato sull’intelligenza artificiale che monitora e valuta in tempo reale le autorizzazioni delle transazioni sulla rete di pagamento globale Visa e VisaNet, per aiutare le istituzioni finanziarie a identificare e reagire tempestivamente ai modelli e ai trend emergenti di frodi.

Sono circa 25 i miliardi di dollari in frodi annuali che le istituzioni finanziarie e gli esercenti sono riusciti a prevenire, grazie a Visa Advanced Authorization (VAA) che ha contribuito a diminuire le frizioni dovute a falsi rifiuti per i titolari di conti di pagamento e a rendere l’ecosistema di pagamento globale più sicuro per esercenti e consumatori. Più di 8.000 istituzioni finanziarie in 129 paesi utilizzano questa soluzione.

L’anno scorso, ha elaborato più di 127 miliardi di transazioni tra esercenti e istituti finanziari su VisaNet e ha utilizzato l’intelligenza artificiale per analizzare il 100% delle transazioni (ognuna in circa un millesimo di secondo) consentendo agli istituti finanziari di approvare acquisti legittimi, identificare e impedire rapidamente le transazioni fraudolente.

Machine learning e Risk assessment

Grazie a Visa Advanced Authorization, esercenti e istituti finanziari beneficiano di:

  • Modelli di Machine Learning per l’esame in tempo reale di ogni transazione attraverso indicatori di frode che esaminano attività, modelli e più di 500 attributi di rischio, il tutto in circa un millisecondo.
  • Valutazione del rischio, che Visa condivide con l’istituto finanziario del titolare del conto, in cui viene presa la decisione di approvare o rifiutare la transazione o di contrassegnare le transazioni per il follow-up con il titolare del conto.
  • La capacità di identificare buone transazioni anche se effettuate da acquirenti nuovi o rari, riducendo la probabilità di falsi rifiuti.
  • Autorizzazione in tempo reale mediante analisi predittiva globale integrata per identificare e prevenire la frode.

Visa ha mantenuto i tassi di frodi globali a minimi storici (meno dello 0,1 percento) attraverso un approccio a più livelli di investimento in intelligenza umana e tecnologia come l’AI; la responsabilizzazione di consumatori e clienti con strumenti, risorse e controllo per gestire i rischi; processi di governance per aiutare le imprese e le autorità di regolamentazione a essere veloci.

Oltre a ciò, offre un portafoglio di prodotti e servizi che possono aiutare consumatori, esercenti e istituti finanziari a prevenire le frodi come Visa Risk Manager (VRM), Visa Consumer Authentication Services (VCAS) e CyberSource Decision Manager (DM).

@RIPRODUZIONE RISERVATA
C
Claudia Costa

Articolo 1 di 5