La Gestione dei DPI negli studi odontoiatrici secondo la certificazione Bio Protection - Riskmanagement

Emergenza Covid-19

La Gestione dei DPI negli studi odontoiatrici secondo la certificazione Bio Protection

Il Sistema di gestione della Bio Protection prevede una procedura per gestire al meglio l’utilizzo dei DPI e dei dispositivi medici. Inoltre, è previsto un allegato specifico che guida l’odontoiatra e permette il facile riconoscimento dei Dispositivi, per evitare frodi, truffe e contraffazioni

27 Ott 2020

Andrea Berni

Associate Partner P4I, QHSE

Ugo Tutolo

Junior QHSE in P4I

Il Sistema di Gestione della Bio protection si fonda su sei pilastri fondamentali:

In questo articolo, andiamo ad approfondire come avviene la Gestione dei DPI negli studi odontoiatrici che seguono un Sistema di Gestione della Bio Protection. Bisogna innanzitutto fare una distinzione tra i DPI e i dispositivi medici: i DPI sono dispositivi destinati ad essere indossati dai lavoratori, con il fine di proteggere la persona dai rischi di natura infortunistica e salutistica, mentre per dispositivo medico intendiamo un qualsiasi dispositivo destinato ad essere impiegato dall’uomo a scopo di diagnosi, prevenzione, controllo, terapia, attenuazione di una malattia, di una ferita o di un handicap.
A causa dell’emergenza COVID-19, come ben sappiamo, la richiesta di DPI e dispositivi medici è aumentata notevolmente. Ma questo incremento improvviso della domanda ha fatto sì che in Italia e nel resto dei paesi dell’UE iniziassero a diffondersi DPI e dispositivi medici provenienti da paesi extra UE senza la garanzia della Certificazione CE. Il Sistema di gestione della Bio Protection prevede una procedura per gestire al meglio l’utilizzo dei DPI e dei dispositivi medici. Inoltre, è previsto un allegato specifico che guida l’odontoiatra e permette il facile riconoscimento dei Dispositivi, per evitare frodi, truffe e contraffazioni, decidere quale è il miglior fornitore e acquistare il prodotto più idoneo in base alla mansione ricoperta dall’operatore.
Per quanto riguarda l’utilizzo corretto dei DPI e dei dispositivi medici, è presente un ulteriore allegato alla procedura che dettaglia la procedura di vestizione e svestizione dei DPI e i dispositivi medici. Questo allegato è arricchito con contenuti multimediali che guidano l’odontoiatra in maniera efficace al rispetto delle buone prassi.

CASE HISTORY: Lo studio dentistico Dr. Fischer 

Di seguito l’intervista a uno studio odontoiatrico che ha applicato Il Sistema di Gestione della Bio Protection, lo Studio Dentistico Dr. Fischer Thomas, con referente il titolare, Thomas Fischer.

Dr. Thomas Fischer
Odontoiatra titolare dello
Studio Dentistico Dr. Fischer Thomas

Quali sono state le difficoltà nel reperire i DPI e i dispositivi medici a norma?

All’inizio era difficilissimo trovare i DPI e dispositivi medici richiesti, come le FFP2 e le mascherine chirurgiche. La soluzione è stata qualificare i fornitori. Durante la fase iniziale di questa certificazione, Andrea Berni ci ha fatto un ottimo quadro su questo aspetto e grazie a lui siamo diventati molto più attenti alle dichiarazioni dei fornitori. Siamo molto più sicuri e molto più tranquilli adesso.

Avete avuto problemi di contraffazioni dei DPI? Ci sono stati problemi coi fornitori?

A noi non è capitato di ricevere materiali contraffatti; abbiamo avuto qualche problema all’inizio per reperire le KN95 a norma, secondo quanto stabilito dall’INAIL.

 

Gli allegati al Sistema di Gestione della Bio protection sono stati utili nel riconoscere i DPI e i dispositivi medici non a norma?

Assolutamente sì, ad esempio il nostro termometro a infrarossi lo abbiamo acquistato come dispositivo medico. Il termometro però non possedeva automaticamente la certificazione all’interno della confezione e abbiamo dovuto richiederla successivamente. Siamo diventati molto più attenti.

Per chi volesse avere indicazioni sull’uso della mascherina, vi invitiamo a iscriversi al corso gratuito della DigitalSchool.

Fonte videopercorso: 

Iscriviti al video percorso: 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
B
Andrea Berni
Associate Partner P4I, QHSE
T
Ugo Tutolo
Junior QHSE in P4I

Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Auditor di Sistemi di Gestione della Qualità, Ambiente e Sicurezza. Formatore in ambito salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Qualificato come RSPP per tutti i Settori ATECO.

Argomenti trattati

Aziende

P
P4I

Approfondimenti

G
gestione del rischio

Articolo 1 di 5