Le procedure di pulizia, disinfezione e sanificazione nella Certificazione Bio Protection - Riskmanagement

Emergenza Covid-19

Le procedure di pulizia, disinfezione e sanificazione nella Certificazione Bio Protection

Per rispondere in maniera adeguata all’emergenza Covid-19, gli studi odontoiatrici devono effettuare pulizia e disinfezione giornaliere negli ambienti di lavoro

04 Nov 2020

Ugo Tutolo

Junior QHSE in P4I

Andrea Berni

Associate Partner P4I, QHSE

Il Sistema di Gestione della Bio protection si fonda su sei pilastri fondamentali:

  1. Triage e gestione prenotazioni
  2.  Misure Tecniche
  3.  Misure Organizzative
  4.  Controllo Accessi
  5. Gestione dei DPI
  6. Pulizia, disinfezione e sanificazione

In questo articolo, andiamo a trattare come avvengono la pulizia, disinfezione e sanificazione negli studi odontoiatrici che seguono un Sistema di Gestione della Bio Protection. Bisogna fare una netta distinzione tra questi processi. Infatti, ancora oggi pulizia, disinfezione e sanificazione vengono confuse tra di loro. L’attività di pulizia consiste principalmente nel rimuovere polvere, materiali non desiderati o sporco dalle superfici, oggetti o aree di pertinenza. La disinfezione invece consiste in processi atti a rendere sani determinati ambienti e aree tramite distruzione o inattivazione di patogeni. La sanificazione consiste in operazioni atte a rendere sani determinati ambienti, attraverso pulizia e/o disinfezione e/o disinfestazione. Ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni microclimatiche. La sanificazione secondo i D.L. 31 gennaio 2007 n. 7 e Decreto 7 luglio 1997 n. 274, deve essere svolta solamente da imprese autorizzate e in possesso di determinati requisiti tecnico professionali. L’impresa autorizzata che effettua la sanificazione, al termine delle lavorazioni, rilascia un certificato di avvenuta sanificazione dell’ambiente in cui ha operato.
Gli studi odontoiatrici devono effettuare pulizia e disinfezione giornaliere negli ambienti di lavoro. Per attestare che le operazioni di pulizia e disinfezione siano state attuate, bisogna riportare all’interno di un registro le operazioni avvenute con la firma di chi ne è responsabile. La programmazione della disinfezione dello studio avviene ponendo attenzione alle aree in cui si ha maggiore esposizione da parte dei pazienti. Inoltre, bisogna garantire la disinfezione della zona operativa, distinguendo le operazioni che avvengono con produzione di aerosol o senza aerosol. La sanificazione deve essere effettuata ogni qualvolta all’interno dei locali accedano persone affette da COVID-19. Le operazioni di pulizia, disinfezione e sanificazione, devono essere svolte da personale che indossa idonei dispositivi di protezione individuale.

L’applicazione concreta da parte dello Studio dentistico Dr. Fischer Thomas

Di seguito l’intervista a uno studio odontoiatrico che ha applicato il Sistema di Gestione della Bio Protection, lo Studio Dentistico Dr. Fischer Thomas, con referente il titolare, Thomas Fischer.

Dr. Thomas Fischer
Odontoiatra titolare dello
Studio Dentistico Dr. Fischer Thomas

Questo periodo COVID19 ha enfatizzato l’importanza di pulizia, disinfezione e sanificazione. Un grande impegno aggiuntivo per lo studio?
In questa fase siamo tranquilli, facciamo tutto in maniera automatica, ormai è diventata una routine. Il giorno, dopo ogni paziente, tutto viene disinfettato e il monouso viene cambiato completamente. La strumentazione automaticamente fa il passaggio di disinfezione e sterilizzazione in autoclave, quindi massima attenzione per tutte i tipi di pulizie.

Quali problemi avete avuto per riorganizzare i tempi e il riordino del riunito?
All’inizio è stato un po’ difficile farla diventare un’abitudine, perché i tempi erano lunghi. Abbiamo eliminato dalle stanze tutti i servomobili e liberato completamente le superfici di lavoro. Tutto quello che si può lo inseriamo dentro gli armadi o fuori dalla stanza operativa. Prepariamo tutto quello che serve in modo da non dover aprire i cassetti durante la fase operativa. Ora che siamo abituati a questa tipologia di lavoro, dopo due mesi, non rimpiangiamo per nulla come lavoravamo prima, anche perché continuando a lavorare in questo modo i tempi in futuro si ridurranno sicuramente.

Prima della Certificazione, sapevate che la sanificazione può essere fatta solo da una ditta autorizzata?
Sì, lo sapevamo ma non eravamo a conoscenza di cosa dovessero fare in dettaglio le ditte autorizzate per sanificare lo studio. Non ne abbiamo mai avuto bisogno e mai avremmo pensato in futuro di dovercene servire. Siamo entrati in contatto con una ditta nella zona che ci ha garantito di intervenire immediatamente per qualsiasi caso di COVID-19 che si verifichi all’interno dello studio.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
T
Ugo Tutolo
Junior QHSE in P4I

Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Auditor di Sistemi di Gestione della Qualità, Ambiente e Sicurezza. Formatore in ambito salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Qualificato come RSPP per tutti i Settori ATECO.

B
Andrea Berni
Associate Partner P4I, QHSE
Argomenti trattati

Personaggi

T
Thomas Fischer

Aziende

P
P4I

Approfondimenti

C
covid-19
E
emergenza Covid-19

Articolo 1 di 5