Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La soluzione

Cybersecurity, Fujitsu: guerra ai ransomware con il backup offline di Eternus Lt140

Le aziende potranno creare e conservare i dati in maniera efficiente grazie a un sistema a nastro scalabile pregi ambienti di piccole medie dimensioni, in grado di conservare in sicurezza fino a a 8,4 PB di informazioni

23 Gen 2019

Un sistema di difesa a nastro per le aziende esposte al rischio di attacchi ransomware e altri malware. E’ l’unità Fujitsu Storage Eternus LT140, progettata per semplificare il processo di gestione e amministrazione del backup e degli archivi dei dati corporate di intere organizzazioni. Grazie a questa soluzione di cybersecurity in caso di attacchi ransomware, i backup conservati offline al sicuro possono essere impiegati per ripristinare i dati corrispondenti a un momento anteriore all’attacco, garantendo così un recupero certo.

L’obiettivo di Fujitsu con Eternus Lt140 è di mettere a punto una linea di difesa sicura grazie a backup automatici regolari dei dati business critical: i backup cifrati che vengono conservati offline rimangono infatti al di fuori della portata degli hacker e forniscono un’ultima linea di difesa contro il ransomware e altri cyberattacchi. 

La famiglia Fujitsu Storage Eternus mette a disposizione strategie per il disaster recovery e la protezione dei dati a lungo termine, ed Eternus LT140 è un sistema a nastro già pronto che combina le prestazioni di livello enterprise della più recente tecnologia standard Linear Tape Open (LTO), LTO-8, con un design altamente modulare allo scopo di soddisfare i requisiti di backup, archiviazione e storage in rapida espansione. La soluzione permette inoltre alle aziende di aggiungere capacità storage supplementare su base pay-as-you-grow, aumentando il numero di drive e cartucce a nastro per scalare fino a 8,4 Petabyte di dati.

“Essere colpiti dal ransomware e da altre forme di malware può provocare non solo danni gravi alla reputazione di un’azienda, ma anche i costi crescenti di ora in ora associati alle interruzioni operative – sottolinea Massimiliano Ferrini, Head of Product Business di Fujitsu Italia – Conservare backup crittografati offline, su nastro, è un accorgimento semplice per mantenere l’accessibilità dei dati critici in ogni momento, nonché qualcosa che aiuta le aziende a ripristinare rapidamente l’operatività dopo essere state colpite da qualche disastro. Le nostre tape library ad alta capacità dovrebbero essere una componente essenziale di qualsiasi strategia di protezione dei dati di tipo 3-2-1: mantenere almeno tre copie dei dati conservando due copie di backup su supporti di tipo differente e una offline”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5