Cybersecurity

Risk Management e smart working: i risultati della Cyber Readiness 2020

La ricerca realizzata da Acronis con il coinvolgimento di 3.400 aziende di tutto il mondo con lavoratori da remoto evidenziano perché oggi le aziende non possono prescindere da una soluzione di Cyber Protection che riduca le complessità e migliori la sicurezza, senza incidere sui costi di gestione.

19 Set 2020

Claudia Costa

All’indomani della pandemia da Covid-19, il 92% delle aziende ha dovuto adottare nuove tecnologie per consentire il lavoro a distanza, tra cui strumenti per la collaborazione e soluzioni per la privacy e la cybersecurity degli endpoint. Questo perché il 31% delle stesse è stato attaccato almeno una volta al giorno durante la pandemia. Le strategie più comuni adottate dagli hacker per colpire i telelavoratori sono il phishing, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Dervice) e quelli mirati alle videoconferenze. Il 39% delle aziende ha subìto negli ultimi tre mesi un attacco di questo tipo, ora che il personale si affida massivamente ad app di collaboration e video conferencing.

I risultati dello studio di Acronis sulla Cyber Readiness 2020 condotto su 3.400 aziende di tutto il mondo e lavoratori da remoto evidenziano perché oggi le aziende non possono prescindere da una soluzione di Cyber Protection che riduca le complessità e migliori la sicurezza, senza incidere sui costi di gestione. “Le tradizionali soluzioni antivirus e di backup autonome non sono più efficaci contro le sofisticate minacce odierne e in uno scenario che cambia a una velocità straordinaria” ha affermato Serguei “SB” Beloussov, fondatore e CEO di Acronis.

Protezione dati e cybersecurity integrate per una sicurezza maggiore

“Automazione e gestione ottimizzata costituiscono le fondamenta di Acronis Cyber Protect 15 e consentono a ogni azienda di ridurre i rischi, evitare i tempi di fermo e aumentare la produttività dei team IT” aggiunge Beloussov. Acronis Cyber Protect 15 è una soluzione B2B che integra backup, disaster recovery, anti-malware di ultima generazione, cybersecurity e strumenti di gestione degli endpoint in un unico prodotto. Rilevamento dei comportamenti AI-based capace di bloccare gli attacchi zero-day, filtro degli URL, valutazioni della vulnerabilità, protezione delle videoconferenze e gestione delle patch automatizzata difendono l’azienda dalle minacce informatiche più recenti e garantiscono al contempo il ripristino dei dati e dei sistemi nel più breve tempo possibile.

WEBINAR
Sicurezza e Smart Working; elementi strategici per il business
Sicurezza
Cybersecurity

Immagine fornita da ShutterstockShutterstock.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5