Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Automotive

Connected car: il 5G di Tim con OCTO Telematics per la sicurezza in mobilità

Grazie al 5G di TIM, funzionalità dedicate alla sicurezza del veicolo e dei passeggeri, all’assistenza per la manutenzione predittiva e la gestione a distanza del mezzo, all’assicurazione in base allo stile di guida, oltre che aspetti associati all’antifurto e a soluzioni per l’entertainment

27 Dic 2019

Creare soluzioni data driven nel settore delle connected cars e della mobility per rendere le auto intelligenti dotandole di un accesso alla rete mobile e per avvalersi, anche a bordo, di nuove applicazioni per la navigazione smart. E’ questa la mission della partnership tra TIM e Octo Telematics.  Trampolino di lancio per soluzioni innovative non solo nel settore automotive, quanto ai più ampi del trasporto pubblico e delle flotte aziendali.

Grazie al 5G di TIM saranno disponibili funzionalità dedicate alla sicurezza del veicolo e dei passeggeri, all’assistenza per la manutenzione predittiva e la gestione a distanza del mezzo, all’assicurazione in base allo stile di guida, oltre che per gli aspetti associati all’antifurto e a soluzioni per l’entertainment.

Elisabetta Romano, Chief Innovation & Partnership Officer di TIM commenta “TIM è da sempre impegnata nello sviluppo di servizi innovativi per migliorare la qualità della vita e la sicurezza di famiglie e cittadini. Con questa partnership, mettiamo a disposizione dei clienti le migliori soluzioni di assistenza, semplici da utilizzare e che si integrano nello sviluppo dell’ecosistema IoT, avvalendosi anche del 5G. La rete di nuova generazione permetterà di abilitare una connettività pervasiva con effetti sullo sviluppo delle smart city sempre più ecosostenibili e efficienti”.

Più sicurezza in auto per i bambini

TIM BabyPad dà il via all’accordo. Si tratta di un dispositivo anti-abbandono con bluetooth, ideato per rilevare la presenza del bambino sul seggiolino. L’App collegata al TIM BabyPad comunica al guidatore la presenza del bambino emettendo un allarme nel momento in cui esce dall’auto. Se l’allarme non viene disabilitato, vengono inviati degli SMS a numeri preassociati con le coordinate GPS, riuscendo così a prevenire eventuali situazioni pericolose.

Nicola Veratelli, Amministratore Delegato di OCTO Telematics Group, dichiara: “Lo sviluppo della connettività nel settore automotive rappresenta una delle principali innovazioni che permetteranno sempre più di offrire servizi a valore aggiunto e benefici agli automobilisti. In questo contesto, la nostra capacità di analizzare i dati e renderli disponibili, contribuisce ad implementare la sicurezza nella mobilità che rappresenta per noi ed i nostri partner un valore imprescindibile”. 

Leggi anche il servizio Le automobili intelligenti nella Smart City Platform di MASA, la nuova Modena Automotive Smart Area

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5