Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Pagamenti digitali

Il Risk Management nella segnalazione delle frodi legate ai pagamenti: il ruolo di EBA e ECB

In attesa del Regolamento della Banca Centrale Europea sulle statistiche dei pagamenti, gli esperti di frodi chiedono una sospensione delle Linee guida dell’Autorità Bancaria Europea e gli ASPSP pubblicano una nota con raccomandazioni per assicurare uniformità e stabilità alla segnalazione delle frodi

23 Apr 2019

Uniformità, consolidamento e stabilità sono le tre caratteristiche che dovrebbero appartenere alla pratica di segnalazione delle frodi in tutti gli Stati membri dell’Unione europea. A tal proposito, 18 AS-PSP (Account-Servicing Payment Service Providers),  prestatore di servizi di pagamento di 10 Paesi Europei hanno presentato una nota (che qui riprendiamo da un comunicato della Euro Banking Association) contente diverse raccomandazioni per assicurarne il rispetto.

La nota di raccomandazione è il risultato di una serie di workshop organizzati congiuntamente dal PSD2 Practitioners’ Panel e dal SCT Inst Migration Action Round Table (SMART2). Entrambi i gruppi di professionisti sono aperti ai rappresentanti dei fornitori di servizi di pagamento per la manutenzione degli account che operano in Europa e sono agevolati dalla Euro Banking Association come parte del suo flusso di pratiche di mercato e di regolamentazione.

Gli esperti europei di frodi chiedono alle autorità di regolamentazione dell’UE di sospendere l’attuazione degli orientamenti EBA (European Banking Authority) sulle segnalazioni di frodi negli ambiti regolamentati dalla PSD2 fino all’entrata in vigore del regolamento rivisto ECB European Central Bank sulle statistiche dei pagamenti.

In attesa del Regolamento dell’ECB, gli esperti chiedono una sospensione dell’EBA

Attualmente gli AS-PSP in tutto il continente stanno implementando le trasposizioni nazionali delle Linee guida sulla segnalazione di frodi in base al PSD2 emesse dall’Autorità Bancaria Europea, predisponendo le misure raccomandate per ridurre al minimo i rischi di frammentazione e garantire sia la massima certezza legale che la sostenibilità a lungo termine per i programmi di implementazione.

A questa, seguirà una versione aggiornata dalla Banca Centrale Europea con il Regolamento sulle statistiche dei pagamenti (Regulation (EU) 1409/2013) programmato per essere applicabile nel 2021 e previsto per incorporare e sostituire le linee guida EBA.

“Gli esperti di frode in tutta Europa sono preoccupati per la mancanza di allineamento che hanno riscontrato nell’analisi pratica dei nuovi requisiti di segnalazione delle frodi in termini di contenuto, formato e scadenze. Le diverse trasposizioni nazionali delle linee guida EBA e il fatto che queste saranno seguite da vicino da un regolamento della BCE che le sostituisce rappresentano una sfida per i progetti di implementazione di PSPs multinazionali e di minori dimensioni ” ha commentato Thomas Egner, Secretary General, Euro Banking Association. “Ecco perché questi esperti chiedono l’introduzione di un unico insieme di requisiti normativi, idealmente attraverso il Regolamento della BCE, che dovrebbe stabilire requisiti di raccolta e trasmissione dei dati pienamente standardizzati e completi, nonché periodi e scadenze uniformi di segnalazione”.

Per maggiori informazioni sulle raccomandazioni sul fraud reporting vai a questa pagina

Immagine fornita da Shutterstock

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

T
Thomas Egner

Aziende

B
BCE

Approfondimenti

A
aspsp
F
frodi

Articolo 1 di 5