Sanixair, fotocatalisi e IoT per la sanificazione dell’aria

La startup milanese Sanixair ha messo a punto un sistema ingegnerizzato di sanificazione in grado cioè di garantire un livello costante di aria microbiologicamente sicura

09 Apr 2020

In questo contesto di emergenza sanitaria, si parla moltissimo di sanificazione degli ambienti, così da abbattere i rischi epidemiologici. In questo senso la startup milanese Sanixair, ha messo a punto un sistema ingegnerizzato di sanificazione in continuo dell’aria, in grado cioè di garantire un livello costante di aria microbiologicamente sicura, molto evoluto rispetto alle soluzioni comuni di igienizzazione chimica periodica. Più nel dettaglio, Sanixair sfrutta principalmente la tecnologia della fotocatalisi, la stessa utilizzata dalla NASA per la sanificazione degli ambienti destinati alle missioni aerospaziali. Il corretto funzionamento è monitorabile da remoto con un sistema IoT sviluppato in collaborazione con Microsoft, che consente di raccogliere e analizzare costantemente i dati, permettendo un approccio predittivo alla sanificazione.

La soluzione è pensata per essere adattabile a numerose tipologie di edifici e situazioni. In ambito alberghiero, in particolare, è già operativo da alcuni mesi presso l’hotel Romana Residence in Corso di Porta Romana a Milano. I dati raccolti ed elaborati prima e dopo l’installazione hanno permesso di rilevare nelle prime 24 ore dall’installazione un abbattimento del 99% di batteri e muffe. Da un punto di vista commerciale, Sanixair propone la sua soluzione con la formula con un canone mensile paragonabile ad un noleggio a lungo termine. Non solo: Sanixair, con l’intento di favorire la sanificazione degli ambienti, ha previsto il rimborso dei primi due mesi di canone dall’installazione del Sistema, cui si aggiunge il credito di imposta previsto dall’art. 64 del Decreto Cura Italia per le spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

M
Microsoft
S
Sanixair

Approfondimenti

C
coronavirus
S
sanificazione

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link